Microimpresa domestica in primo piano: Burro e Zucchero di Jenni Vitali

Jenny Vitali

Jenni Vitali

Jenni Vitali ha avviato la sua microimpresa domestica alimentare animata da una esigenza per lei imprescindibile: produrre in casa garantendo affidabilità e sicurezza alimentare ai suoi prodotti. Questo l’ha spinta ad aderire a Cucina Nostra e ad entrare a far parte della comunità dei microimprenditori domestici che stiamo costruendo.

Il desiderio di dedicarsi a cucinare dolci originali, fatti in casa alla maniera tradizionale, come racconterà nell’intervista che segue, la rende protagonista di una scelta impegnativa che sta portando avanti con entusiasmo, nella convinzione che è importante per sé stessi realizzare i propri sogni, nonostante richiedano impegno, fatica e dedizione.

Cucina di Burro&Zucchero

Cucina di Burro&Zucchero

Jenni prepara nella sua cucina di famiglia e l’ha adeguata per applicare quanto previsto dalla regolamentazione europea in materia d’igiene degli alimenti.

Lasciamo a lei la parola per raccontare la sua esperienza e il progetto di “Burro e Zucchero”.

 

 

 

Come mai sei arrivata a pensare di avviare una microimpresa domestica nel settore alimentare, nonostante sappiamo che non sia così semplice in Italia?

La passione per la cucina mi segue da anni. Anche se lavoro in un campo completamente diverso, ho sempre voluto provare a realizzare qualcosa di mio che potesse finalmente dare vita a un sogno. L’essere anche mamma a tempo pieno mi ha convinto a creare qualcosa che potesse conciliare al massimo la vita lavorativa e quella casalinga.

Che cosa ti porti delle pregresse esperienze lavorative in questo tuo nuovo progetto imprenditoriale? Ossia quali abilità, consapevolezze, esperienze passate, ti sono state utili per cominciare con questo nuovo lavoro?

In verità poco, il mio è il classico salto nel vuoto. Non sono mai stata imprenditrice e ho un lavoro subordinato, però un po’ di coraggio ci vuole se si vuole essere imprenditori. Dal mio lavoro porto la manualità e la fantasia che ho sviluppato facendo la maestra.

Cosa trovi di gratificante nel mettere su un’attività in proprio che ha a che fare con il cibo fatto in casa per nutrire gli altri?

Più che altro trovo gratificante non dovermi nascondere dietro a giochi di parole e potere invece fare tutto alla luce del sole. Produco cibo a norma, in locali e con procedimenti a norma, e visto che con il cibo non si scherza (e lavorando con l’infanzia lo so bene) già questo aspetto mi dà grande sicurezza e convinzione.

Che cosa ti aspetti da questo nuovo lavoro?

Spero di riuscire a trasformarlo ed evolverlo col tempo, per farlo diventare la mia prima attività e fonte di reddito. Questo è l’obiettivo. O comunque spero di ottenere almeno delle soddisfazioni personali.

Hai delle paure nell’affrontare questa nuova impresa?

Certo, come non averne, però ho cercato di realizzare qualcosa che, nel caso sfortunato vada male, non mi metta in una posizione troppo esposta. Insomma di creare qualcosa che può solo darmi soddisfazioni.

Cosa comporta avviare una microimpresa domestica nel settore alimentare dal punto di vista dei rapporti con la ASL, burocratico, organizzativo, economico-finanziario, dei cambiamenti che hai dovuto fare nella tua abitazione?

Io sinceramente non ho trovato grossi ostacoli nella realizzazione e costruzione della mia impresa. Il vero scontro si ha non tanto con la negatività degli enti quanto con la scarsa preparazione in materia. Spesso bisogna spiegare le cose prima che vengano recepite, però ho trovato sempre positività. È necessario in ogni caso appoggiarsi a un soggetto che sia esperto in materia, per non perdere tempo e dormire sonni tranquilli. Inoltre ho avuto un grosso aiuto da mio marito che avendo a che fare già per il suo lavoro con gli enti pubblici ha gestito molti aspetti. Dal punto di vista economico ho cercato di creare qualcosa a costo contenuto, in modo da gestire eventuali perdite se dovesse andare male. Di questi tempi non ha senso investire grossi capitali, si deve puntare soprattutto sulla qualità e la serietà. In casa ho dovuto apportare solo piccole modifiche per inserire gli elementi e le finiture richieste dalla normativa igienico-sanitaria, ed organizzare gli spazi per separare bene l’attività dalla residenza.

Che difficoltà hai incontrato per avviare la tua microimpresa domestica? Puoi segnalare le principali?

Come detto prima, la difficoltà maggiore è nello spiegare agli enti la tua idea e capire le esigenze di questi ultimi. Quasi nessuno sa cosa siano le microimprese, le novità fanno paura e quindi c’è diffidenza.

Come ti sei organizzata per affrontare queste difficoltà?

Ho avuto il supporto di una professionista per quanto riguarda il piano HACCP e la normativa ASL e di mio marito per la parte burocratica e fiscale di apertura dell’attività.

Secondo te, cosa bisognerebbe fare e chi dovrebbe intervenire per semplificare l’avvio e l’affermarsi di questo tipo di attività domestica, dal punto di vista burocratico, della sostenibilità dei costi, del mercato?

Bisognerebbe “svecchiare” la normativa adattandola ai tempi attuali ed alle nuove forme economiche che sono nate e si stanno sviluppando. Si fa riferimento a regolamenti d’igiene degli anni ’80/’90. Il problema è che questo aspetto non riguarda solo il nostro campo, ma tutto il settore igienico-sanitario. Se poi anche le regioni e i diversi enti parlassero lo stesso linguaggio, sarebbe un mondo perfetto.

Puoi presentare la tua microimpresa? Quali alimenti produce, quale il target di clienti a cui si rivolge, com’è organizzata la distribuzione dei suoi prodotti, quali sono le modalità per contattarla e ordinare gli alimenti che produce, altre informazioni che vuoi evidenziare/segnalare?

“Burro e Zucchero” si rivolge ad una clientela che ama i dolci alla vecchia maniera.

I dolci di Burro&Zucchero

I dolci di Burro&Zucchero

 

Gli ingredienti sono naturali e tutti provengono dalla mia zona. Inoltre, cerco di rispettare le stagioni e proporre quindi prodotti freschi e del periodo. Un dolce semplice e genuino, come la merenda burro e zucchero della nonna, che nella sua semplicità racchiuda però un sapore genuino e naturale.

 

 

 

I biscotti di Burro&Zucchero

I biscotti di Burro&Zucchero

 

Propongo biscotti e pasticceria secca e fresca in generale, dolce e salata, torte, brioches…consegno i miei prodotti e realizzo anche cesti colazione che porto direttamente al cliente al mattino, per un dolce risveglio.

 

 

 

 

Cerco di rispondere a tutte le esigenze, per questo invito a contattarmi via mail o su Facebook e troveremo sempre il dolce che fa per voi. Adesso spero che anche il passaparola faccia la sua, viste le prime consegne. Sul sito e su Facebook trovate alcune idee, ma il contatto è sempre la soluzione migliore.

 

Burro&Zucchero

Burro e Zucchero di Jenni Vitali  

Cassolnovo (PV)

Partita IVA 02639370184
Alimenti prodotti:
pasticceria dolce e salata
www.burroezucchero.it
www.facebook.com/burroezucchero
[email protected]
Telefono: +39-3471202176

Lascia un commento