Microimpresa domestica in primo piano: “La Bottega della Mamma” di Silvia Tavicca

Silvia Tavicca
Silvia Tavicca

Affrontare la sfida imprenditoriale con il cuore: questo il senso del progetto di Microimpresa domestica alimentare intrapreso da Silvia Tavicca. La seconda microimprenditrice che ha avviato la sua attività in Emilia Romagna. Grande attenzione alle esigenze della clientela, ma anche esperienza nel settore alimentare, gli assi nella manica che Silvia si gioca per riuscire nella sua attività.

In questa intervista ci racconta perché ha deciso di mettersi in proprio e cosa offre a chi cerca sapori che gli ricordino l’infanzia e il gusto dei piatti di casa.

  • Come mai è arrivata a pensare di avviare una microimpresa domestica nel settore alimentare, nonostante sappiamo che non sia così semplice in Italia?

La cucina è sempre stata la mia passione, il primo amore! Da adulta il mio lavoro si è svolto sempre nel settore ristorativo, ad un certo punto ho sentito l’esigenza di mettermi in proprio. Anche se ero al corrente che non sarebbe stato semplice, non mi sono di certo demoralizzata.

  • Che cosa si porta delle pregresse esperienze lavorative in questo suo nuovo progetto imprenditoriale? Ossia quali abilità, consapevolezze, esperienze passate, le sono state utili per cominciare con questo nuovo lavoro?
le torte de La Bottega della Mamma
Le torte de La Bottega della Mamma

Ovviamente tutto, dalla manualità, all’organizzazione, alla scelta delle materie prime, alla gestione della microimpresa stessa.

  • Cosa trova di gratificante nel mettere su un’attività in proprio che ha a che fare con il cibo fatto in casa per nutrire gli altri?

Gratificante è poter esprimere la propria creatività! Nel mio caso produco prodotti prevalentemente dolci: biscotti, piccola pasticceria, torte, confetture, quindi alle persone evocano emozioni legate all’infanzia. “Entrare nelle loro case ” con il dolce delle feste, il dolce della domenica, o il buffet delle ricorrenze, mi dà gioia e soddisfazione.

  • Che cosa si aspetta da questo nuovo lavoro?

Per la prima volta in vita mia non mi sono posta né obiettivi né aspettative, forse poco imprenditoriale come approccio, ma ho deciso di focalizzarmi nel migliorare sempre di più, di essere versatile, e quindi di aver la capacità di rinnovarmi, in base alle esigenze delle persone, alle richieste del mercato. E di metterci sempre l’ingrediente principale: il cuore! Io credo fortemente faccia la differenza.

  • Ha delle paure nell’affrontare questa nuova impresa?
I crackers de La Bottega della Mamma
I crackers de La Bottega della Mamma

Ora no, ne ho avute prima di aprire e appena ho aperto.

  • Cosa comporta avviare una microimpresa domestica nel settore alimentare dal punto di vista: dei rapporti con la ASL;  

burocratico; organizzativo; 

economico/finanziario; dei cambiamenti che ha dovuto fare nella sua abitazione?

Nel mio caso ho riscontrato diverse difficoltà nei rapporti burocratici, essere seguita in tutto il percorso da Cucina Nostra è stato assolutamente fondamentale, determinante sotto tutti i punti di vista. Senza l’associazione è molto probabile che “La bottega della mamma” sarebbe ancora un sogno nel cassetto.

La Cucina
La Cucina de La Bottega della Mamma

Riguardo i cambiamenti nella mia abitazione, io ho deciso, avendone la possibilità, di adeguare a laboratorio un ‘ampia stanza, rendendo tutto conforme alle richieste per essere in regola, quindi apportando i cambiamenti necessari. Ho dovuto sostenere un investimento, ma credo sia sottinteso per ogni attività in genere, chi più o chi meno.

  • Che difficoltà ha incontrato per avviare la sua microimpresa domestica? Può segnalare le principali? Come si è organizzata per affrontare queste difficoltà?

Difficoltà burocratiche, in quanto nessuno era al corrente del Regolamento Europeo e nonostante spiegassi loro in cosa consisteva, rimanevano basiti e pensavano non potesse essere applicato. Anche in questo caso l’intervento di Cucina Nostra è stato determinante.

  • Secondo lei, cosa bisognerebbe fare e chi dovrebbe intervenire per semplificare l’avvio e l’affermarsi di questo tipo di attività domestica, dal punto di vista burocratico, della sostenibilità dei costi, del mercato?

Mi auspico che siano tracciate delle linee guida statali chiare e applicabili in ogni regione, che ci si apra verso nuovi modi di fare impresa, ovviamente coordinati da regole e giusti e necessari adeguamenti.

  • Può presentare la sua microimpresa? Quali alimenti produce, quale il target di clienti a cui si rivolge, com’è organizzata la distribuzione dei suoi prodotti, quali sono le modalità per contattarla e ordinare gli alimenti che produce, altre informazioni che vuole evidenziare/segnalare?
I biscotti de La Bottega della Mamma
I biscotti de La Bottega della Mamma

La Bottega della Mamma produce torte, biscotti, piccola pasticceria, confetture di frutta fresca km0, un’ampia linea di salato che spazia dalla tradizionale pizza, ai muffin salati, molto richiesti, ad una linea di cracker e salatini vegani. Sì,vegani! La Bottega della Mamma offre una linea sia dolce che salata vegana.

La pasta de La Bottega della Mamma
La pasta de La Bottega della Mamma

Non manca la pasta fresca: dagli amati cappelletti romagnoli ad altre varietà solo su ordinazione. Per tutti i nostri prodotti offriamo un comodo servizio a domicilio. Organizziamo buffet per ogni occasione sempre con la consegna a domicilio. Ci potete seguire su Facebook: @labottegadellamammacesena e contattarci per i vostri ordini telefonicamente. Alcuni dei nostri prodotti li potrete trovare anche presso attività con cui è nata una collaborazione. Nel frattempo in pentola bollono tante novità! Vi terremo aggiornati.

La Bottega della Mamma

logo La Bottega della MammaPartita IVA 04127140400

Alimenti prodotti: prodotti da forno dolci e salati, pasta fatta in casa, confetture 

Pagina Facebook

Email: [email protected]

Telefono: +39 3311189475

“Microimpresa domestica alimentare associata a Cucina Nostra”

 

Precedente "GNAM.L" a diciotto mesi dall'apertura. Successivo "Dolce passione di Alessandro" Microimpresa domestica in primo piano

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.