Microimpresa domestica in primo piano: Semplicementebuoni di Marco Casa.

 

Marco Casa
Marco Casa

Marco Casa ha avviato la prima microimpresa domestica che produce dolci fatti in casa senza glutine. 

La sua è stata una sfida che ha vinto con l’allestimento di un locale della sua abitazione a seconda cucina, esclusivamente dedicata alla produzione.

Cucina "Semplicementebuoni"
Cucina di “Semplicementebuoni”

La soluzione della seconda cucina è ovviamente obbligatoria nel caso di un alimento che deve possedere requisiti particolarmente determinanti per la salute dei consumatori, ma la novità importante sta nel fatto che l’esperienza di Marco ci dimostra che si può fare una produzione senza glutine anche in casa, adottando tutti gli accorgimenti necessari previsti dalle normative.

In questa intervista Marco ci racconta come ha fatto, quali competenze ha messo in campo, quali scelte ha operato per rinforzare il suo progetto che contribuisce a tracciare ulteriormente la strada della produzione di alimenti fatti in casa in regola, e la possibilità di ricavarne un reddito.

Come mai è arrivato a pensare di avviare una microimpresa domestica nel settore alimentare, nonostante sappiamo che non sia così semplice in Italia?

La passione e il piacere di produrre prodotti da forno e il riscontro avuto dagli amici che, a ogni assaggio, mi dicevano: “ma perché non ti apri un laboratorio??!!”, mi hanno convinto a intraprendere quest’avventura meravigliosa. La mia compagna, essendo celiaca, mi ha dato modo di assaggiare i prodotti gluten free di grande distribuzione, non proprio così naturali …. Da qui la mia domanda: ma perché non provare a produrre un alimento artigianale senza glutine?…. E così è stato.

Che cosa si porta delle pregresse esperienze lavorative in questo suo nuovo progetto imprenditoriale? Ossia quali abilità, consapevolezze, esperienze passate, le sono state utili per cominciare con questo nuovo lavoro?

Se vogliamo sono stato un po’ avvantaggiato all’avvio dell’attività (per la parte burocratica), grazie al mio lavoro storico, le disinfestazioni, e quindi la conoscenza dei piani di autocontrollo HACCP e delle varie normative igienico-sanitarie mi hanno favorito. In più, girando molte attività artigianali, ho potuto raccogliere consigli e pareri. Effettuando questa attività in proprio, ho già ben presente ciò che vuol dire gestire un’azienda.

Cosa trova di gratificante nel mettere su un’attività in proprio che ha a che fare con il cibo fatto in casa per nutrire gli altri?

La soddisfazione più grande dell’avviare un’attività nel campo alimentare sta proprio nell’appagamento di produrre qualcosa con le proprie mani, che venga apprezzato per la sua genuinità e qualità, e che in più porti anche un ritorno economico.

Che cosa si aspetta da questo nuovo lavoro?

Sicuramente le aspettative sono quelle di poter incrementare i propri clienti, avere la soddisfazione di vedere che l’home made viene apprezzato, e che la voglia di qualità e genuinità vince sulla grande distribuzione e sul marketing e, di conseguenza, il ritorno economico.

Ha delle paure nell’affrontare questa nuova impresa?

In realtà non ho grandi paure perché, come già detto prima, lavoro in proprio da molto tempo e so quali e quanti sacrifici ci vogliano per avviare una attività, ma la tenacia e la perseveranza portano sempre buoni frutti. Il segreto è crederci fermamente.

Cosa comporta avviare una microimpresa domestica nel settore alimentare dal punto di vista:  dei rapporti con la ASL;  burocratico;  organizzativo; economico/finanziario;  dei cambiamenti che ha dovuto fare nella sua abitazione?

I rapporti con le Asl sono sicuramente i più complessi perché non sono ancora ben viste queste tipologie di attività in Italia e soprattutto a Torino, ma con l’aiuto di professionisti come “Cucina Nostra” e “Medilabor ” sono riuscito a trovare la giusta strada.

Il problema economico nel mio caso non è stato da poco, visto che ho deciso di creare un laboratorio indipendente dalla cucina domestica (producendo senza glutine). Avendo una stanza da dedicare, ho acquistato tutto ciò che ho reputato necessario per un laboratorio, tutto in acciaio e professionale. Ho rivestito tutto il pavimento in linoleum a sguscio per 10 cm. sulle pareti, e ho verniciato a smalto le stesse pareti. Ho collocato zanzariere alle finestre e fotocellule per i rubinetti.

Che difficoltà ha incontrato per avviare la sua microimpresa domestica? Può segnalare le principali? Come si è organizzato per affrontarle ?

Le principali difficoltà sono state quelle date dalla parte burocratica: manuali, corsi, planimetrie, gestione lotti e scadenze, scelta delle attrezzature e delle confezioni. Per fornire bar e attività commerciali con il gluten free deve essere tutto impacchettato ed etichettato a norma.

Secondo lei, cosa bisognerebbe fare e chi dovrebbe intervenire per semplificare l’avvio e l’affermarsi di questo tipo di attività domestica, dal punto di vista burocratico, della sostenibilità dei costi, del mercato?

Sicuramente chi volesse avviare una attività di produzione domestica deve necessariamente appoggiarsi a persone qualificate e preparate come “Cucina Nostra”, che mi è stata di grande aiuto nell’avvio della mia attività, e, nel mio caso specifico, anche di “Medilabor” che, oltre a essere laboratorio di analisi chimiche, è anche un amico prezioso.

Può presentare la sua microimpresa? Quali alimenti produce, quale il target di clienti a cui si rivolge, com’è organizzata la distribuzione dei suoi prodotti, quali sono le modalità per contattarla e ordinare gli alimenti che produce, altre informazioni che vuole evidenziare/segnalare?

Dolci Semplicementebuoni
Dolci Semplicementebuoni

Semplicementebuoni è un laboratorio domestico artigianale dedicato alla produzione di pasticceria senza glutine. Tutto viene prodotto in modo artigianale senza l’uso di coloranti e conservanti. Le ricette sono state elaborate con cura per consentire agli ingredienti privi di glutine di legare tra loro senza l’uso di additivi chimici. Si utilizzano solo materie prime fresche e bio rigorosamente gluten free. Il risultato è un prodotto dal gusto delicato e leggero apprezzato anche da coloro che abitualmente mangiano il classico biscotto con farina di grano.

Confezioni Semplicementebuoni
Confezioni Semplicementebuoni

Attualmente i miei prodotti sono venduti a bar e attività commerciali sotto forma di mono porzioni  e confezioni da 200 gr. Ma, a richiesta, si confeziona qualsiasi porzione e peso.

 

 

Pasticceria fresca Semplicementebuoni
Pasticceria fresca Semplicementebuoni

Chiunque può ordinare i miei prodotti: basta una mail o una telefonata. Non esitate a contattarmi per decidere insieme cosa ordinare in funzione dei vostri gusti, anche solo per la curiosità di scoprire perché l’ho chiamata “semplicementebuoni”.

 

 

 

LOGO SEMPLICEMENTEBUONI“Semplicementebuoni” di Marco Casa – Torino

Partita IVA 09684570014
Alimenti prodotti:
biscotti, torte e tanto altro tutto rigorosamente gluten free certificato

E-mail: [email protected]
Telefono: 339-2538435 / 349-2193256

 

 

 

 

Precedente La Crema di amaretti. La Crema con "amaretti". Successivo Il Rotolo dolce. El Rollo dulce.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.